Home - Notizie - Reggio Emilia: I Pendolari Sacrificati

Reggio Emilia: I Pendolari Sacrificati

I PENDOLARI SACRIFICATI SULL’ALTARE DELLA TAV e CALATRAVA:
UNA REGIONE MODERNA PUNTA PRIMA A RISOLVERE QUESTI PROBLEMI
NON SU GRANDI OPERE UTILI SOLO ALLE TASCHE DEI GRANDI COSTRUTTORI

I Candidati del Movimento 5 Stelle per il collegio di Reggio Emilia

Foto di gruppo

Parte simbolicamente della stazione FS di Reggio, la campagna del MoVimento 5 Stelle-Beppegrillo.it che candida Giovanni Favia (vittima lui stesso oggi dei ritardi di Trenitalia) alla presidenza della Regione e altri 6 candidati reggiani.

Sabato e domenica FIRMA DAY: raccolta firme a Reggio, Guastalla, Cavriago, Rubiera per presentare le liste per le elezioni regionali. Ambiente, Energie Rinnovabili e Risparmio, Prodotti Km Zero, Sanità trasparente e diffusa le altre priorità.

REGGIO EMILIA – Parte al binario 1 della stazione di Reggio, portando in evidenza i problemi delle migliaia di pendolari la campagna per le regionali in Emilia Romagna del MoVimento 5 Stelle-beppegrillo.it . “Svolgerò buona parte della mia campagna elettorale muovendomi con i treni regionali – spiega Giovanni Favia – questo perchè vogliamo vivere, toccare con mano i problemi delle migliaia di pendolari reggiani e di tutta l’Emilia Romagna sacrificati sull’altare della Tav ed a Reggio delle belle ma costissime opere di Santiago Calatrava. Questa regione non ha bisogno di grandi opere poco funzionali, utili solo ai grandi costruttori ma ha bisogno di opere utili e di buonsenso: dal rafforzare i servizi di trasporto pubblico locale e regionali come treni e bus, servizi di condivisione di bici e auto anche tramite le moderne tecnologie come internet, passare dopo una fase di transizione dal petrolio alla mobilità elettrificata”. Favia ha portato lui stesso un esempio. avendo vissuto in prima persona i disservizi dei pendolari nel recarsi a Reggio a Bologna per le 12 in conferenza stampa. “Per arrivare a Reggio ho preso un autobus euro 0 che viaggiando in strade insieme alle auto ci ha messo oltre 20 minuti per arrivare alla stazione di Bologna – spiega Favia – poi il treno regionale che dovevo prendere aveva un ritardo di quasi 70 minuti incredibile, a quel punto ho optato per un Eurostar pagando 10 euro per un biglietto di sola andata. Peccato che anche l’Eurostar abbia avuto un ritardo di 20 minuti rispetto all’arrivo previsto per le 11.52 a Reggio, questa è la mobilità in Emilia Romagna e di Trenitalia nel 2010, altro che Tav e alta velocità…”. Da qui le proposte. “Occorre pensare a sistemi a rete, condivisione di mezzi, utilizzare programmi e nuove tecnologie e software come già fanno i land della Germania come il Rheno Westfalia, prendiamo l’esempio del sistema di bikesharing che ho visto fuori dalla stazione di Reggio, è ottimo ma un sistema così dovrebbe essere la Regione ad organizzarlo insieme a tutti i capoluoghi proponendo a tutti uno standard – ha continuato – serve potenziare i servizi regionali, muovere le idee piu’ che le persone quando ci si riesce e con internet ora è possibile”. Giovanni Favia, che sarà candidato presidente e capolista del collegio provinciale a Reggio ha presentato insieme agli altri canddiati reggiani Gianluca Sassi, Luca Pecchini, Ermes Fornaciari, Gabriella Blancato e Rossella Di Monda (per il listino regionale) le altre linee guida. “Puntiamo a fare entrare anche in Regione idee innovative – hanno spiegato i candidati -dai Rifiuti Zero come in California per superare discariche e inceneritori in Emilia Romagna in 10 anni creando 3 posti di lavoro ogni 1.000 abitanti con la raccolta porta a porta, il risparmio energetico e idrico, la difesa dell’acqua pubblica, le ristrutturazioni energetiche degli edifici anzichè sprecarre nuovo territorio anche questo un altro modo per creare nuovo lavoro innovativo insieme alle politiche di prodotti a “Km Zero” per rivitalizzare la nostra agricoltura di quallità”. Al centro anche la Sanità. “Qui è necessario lottare contro sprechi e lottizzazioni – hanno spiegato i candidati – pensiamo a quello che succede oggi a Forlì. Pensiamo poi a creare un sistema di “pronto soccorsi diffusi” per le urgenze piu’ semplici utilizzando la rete delle farmacie comunali nei capoluoghi durante la notte, un pò come avviene in Spagna”.

RACCOLTA FIRME “FIRMA DAY” SABATO 30 e DOMENICA 31 GENNAIO A REGGIO, GUASTALLA, RUBIERA, CAVRIAGO – QUATTRO CASTELLA

* REGGIO EMILIA: si firma sabato 30/1 mattina dalle 10 alle 13 in piazza Del Monte,
* sabato 30/1 pomeriggio dalle 15 alle 19 in piazza Prampolini,
* domenica 31/1 mattina dalle 10 alle 13 in piazza Del Monte e
* domenica 31/1 pomeriggio dalle 15 alle 19 al parco delle Caprette
* GUASTALLA (RE): si firma sabato 30/1 mattina dalle 10 alle 13 in via Gonzaga
* CAVRIAGO (RE): si firma sabato 30/1 e domenica 31/1 mattina dalle 10 alle 13 in piazza Zanti
* RUBIERA (RE): si firma sabato 30/1 dalle 10 alle 13 in via Emilia davanti al Comune
* QUATTRO CASTELLA: contattate il consiglieri comunali della lista civica Il Quinto Colle romani@cefis.it

Oltre che in piazza, si può firmare tutti i giorni nelle segreterie comunali dei seguenti comuni in provincia di Reggio.

INFO: www.emiliaromagna5stelle.it e www.reggio5stelle.it
I CANDIDATI DEL COLLEGIO DI REGGIO: CURRICULUM CANDIDATI LISTA PROVINCIALE REGGIO EMILIA

Capolista: Giovanni Favia – nato a Bologna il 20/02/1981

Nato e residente a Bologna. Libero professionista nel campo delle produzioni audio-visive nel giugno 2009 è stato eletto consigliere comunale a Bologna con la lista civica Bologna a 5 Stelle con il 3.3% di voti. E’ candidato Presidente dell’Emilia Romagna. In caso di elezione all’assemblea legislativa dell’Emilia Romagna lascierà il suo posto in consiglio comunale al primo dei non eletti per non accumulare cariche. Ha già dichiarato che la sua eventuale retribuzione da consigliere regionale sarà decisa dalla base del Movimento e sarà commisurata ad un normale e dignitoso stipendio di un lavoratore medio. L’associazione Controllo Cittadino di Bologna che ha monitorato l’attività dei consiglieri comunali nel primo semestre di legislatura a Bologna ha “premiato” Giovanni Favia come il consigliere piu’ attivo (http://controllocittadino.wordpress.com/2010/01/11/esclusiva-i-dati-dei-primi-6-mesi-della-legislatura/ ) e che si è meritato “10” in pagella.

Gianluca Sassi, nato a Reggio Emilia il 09/10/1965

Nato e cresciuto nel quartiere popolare di via Compagnoni a Reggio Emilia. E’ residente a Cavriago da diversi anni. Sposato con 2 figli. Responsabile informatico di una importante ditta della Val d’Enza che produce macchinari per il riciclo di materie plastiche. Fondatore del Gruppo Val d’Enza e membro del Comitato Beni Comuni della Val d’Enza. Molto attivo sul fronte della battaglia in difesa dell’acqua pubblica e la corretta gestione dei rifiuti. Già candidato sindaco per la Lista Cavriago 5 Stelle nelle elezioni amministrative di giugno 2009 dove ha raccolto il 6,1% di voti.

Luca Pecchini nato a Correggio, il 02/06/1984

Residente a Gualtieri. Studente all’ultimo anno di Ingegneria Elettronica Specialistica a Parma attualmente sta svolgendo la tesi prima del conseguimeto della laurea specialistica. E’ responsabile del Meet Up Grilli della Bassa Reggiana. Gioca a basket nella squadra amatori dell’Oratorio Don Bosco di Guastalla. Tra le passioni astronomia, scienza, tecnologia in particolar modo nel settore del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili.

Ermes Fornaciari, nato a Modena il 07/11/1959

Residente a Rubiera. Sposato con 2 figli. Piccolo imprenditore con una sala giochi elettronici itinerante. Attivo da anni nel campo sindacale in tal settore è il vice Presidente interregionale per l’AGIS-ANESV per Emilia Romagna, Marche ed Umbria e delegato all’assemblea nazionale. Nel 2009 era candidato nella Lista Civica Rubiera a 5 Stelle.

Gabriella Anna Maria Blancato nata a Barrafranca (EN) il 06/08/1959

Residente a Vezzano sul Crostolo (Re) . Sposata con una figlia. Lavora all’Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia in qualità di collaboratore amministrativo esperto nello staff della Direzione Sanitaria. Laureata in Scienze della Programmazione Sanitaria all’Università di Modena e Reggio dove ha conseguito anche un master in EBM e Ricerca Sanitaria. Nel 2009 candidata nella Lista Civica Reggio a 5 Stelle.

LISTINO REGIONALE

Rossella di Monda, nata a Napoli nel 1972

Residente a Reggio Emilia. Laureata in lingue e letterature straniere all’Università di Napoli “Federico II” nel 1998. Dopo la laurea si è prima trasferita a Parma dove ha collaborato per qualche tempo con la Gazzetta di Parma e poi trasferitasi a Reggio lavorato in molte aziende come impiegata. E’ responsabile del Gruppo d’Acquisto Solidale dell’associazione Amici di Beppe Grillo-Grilli Reggiani. Nel 2009 candidata nella lista Civica Reggio a 5 Stelle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

}