Home - Atti M5S Cavriago - CROLLANO I CASTELLI DI SABBIA – EMERGE IL BUCO DI BILANCIO

CROLLANO I CASTELLI DI SABBIA – EMERGE IL BUCO DI BILANCIO

Mercoledi 9 dicembre, durante lo svolgimento del Consiglio Comunale, il Sindaco Burani ha dato notizia della sentenza in primo grado subita dal Comune di Cavriago e andata in favore del Credem. In forza di questa sentenza, contro la quale si correrà in appello, la fideiussione di 740.000 euro scaturita dall’impegno preso da Sofiser sotto l’amministrazione Delmonte, per lavori su Corte Tegge, è stata fortemente ridimensionata: l’istituto bancario dovrà rimborsare la cifra di soli 70.000 euro. I Cinquestelle, considerato questo, nonché il fatto che la crisi dell’edilizia possa rendere incerte anche le dotazioni territoriali, chiedono nuovamente al Sindaco di fare un passo indietro, per quanto riguarda la ristrutturazione delle scuole Rodari.

Non possiamo infatti rischiare la stessa sorte subita dalla scuola dell’infanzia I Tigli (6 anni di attesa) a causa del fallimento Miramonti, e quindi  costringere i nostri bambini a fare anni di spostamenti da una struttura provvisoria ad un’altra, se non addirittura a rimanere in un prefabbricato in attesa della ristrutturazione.

Ci si chiede con quale faccia il nostro Sindaco possa ancora sostenere che tale ristrutturazione sarebbe a costo zero, visto che in tal caso già mancano all’appello quasi 700.000 euro della fideiussione fallita, e che le risorse dovrebbero essere reperite ancora una volta dalle tasche dei cittadini. É vero che il Comune ricorrerà all’appello, ma il gruppo consiliare Cinquestelle non é ottimista sui prossimi sviluppi di tale vicenda.

Quella della costruzione di una scuola nuova rimane per noi la via più sicura, sia per quanto riguarda le tempistiche, sia avendo il fine di evitare ulteriori disagi ai nostri bambini e alle famiglie. Purtroppo la volontà politica non c’è, così come manca il coraggio (o la voglia) di cercare nuove soluzioni, soprattutto per quanto riguarda la reperibilità dei fondi.

Vedremo cosa risponderanno i cittadini al referendum promosso dal comitato per la scuola nuova, in via di formazione, composto anche da cittadini di quel forum scuola ai quali il Sindaco si rivolse per dire “… è bello sognare”, in occasione del consiglio comunale aperto dello scorso 20 Novembre. Ci si fiderà ancora di un’amministrazione che punta a soluzioni di risparmio e compromessi su un servizio essenziale come la scuola, confidando peraltro su risorse incerte (fideiussioni e dotazioni territoriali), per poi dover ritrattare tutto trovandosi con un buco di 630.000 euro in Bilancio? O forse una parte consistente della popolazione cavriaghese rimane pragmatica e di buone vedute, puntando su di un nuovo istituto scolastico?

Cavriago 5 Stelle

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

}